Documenti

Questo è il karma!

Nella mattinata di venerdì 19 ottobre si è verificata l’ennesima avaria radar in una sala operativa di ENAV, questa volta a Milano ACC.

Quasi metà degli schermi di tutti i settori si sono praticamente resettati (schermo acceso ma nessuna traccia presente), in qualche settore entrambi gli schermi off ed in alcuni anche il relativo fall back.
La sicurezza ed il servizio sono stati garantiti continuando a lavorare sugli schermi “superstiti”, bloccando le partenze dalla terminale e supportati, tramite appositi coordinamenti, dagli altri ACC. 10/15 minuti di avaria, poi i malfunzionamenti sono terminati.

Il tutto, e non è un dettaglio, alla presenza del massimo Management aziendale con a seguito un nutrito gruppo di investitori.

Essendo l’ennesima avaria degli ultimi 4 anni (la quarta del 2018, la quindicesima dal 2014 prendendo a riferimento solo quelle macro, ma sicuramente ne abbiamo tralasciata qualcuna), questa coincidenza non può che essere opera del Karma...

Negli ultimi anni si è spinto troppo sull’acceleratore, con troppi progetti (alcuni fatti in fretta e furia) e senza investire a sufficienza sui sistemi che devono supportare un'"automobile lanciata a 200 all’ora". Purtroppo non sono serviti a niente i continui richiami sindacali e del personale operativo impegnato in prima linea ad alzare il piede dall’acceleratore, a far respirare le donne e gli uomini che garantiscono il servizio e la sicurezza, e nel contempo ad ammodernare e ristrutturare la macchina con la quale “viaggiamo”.

Anche questa volta probabilmente l’utenza non noterà quanto successo in quanto la persona dietro alla macchina ha egregiamente messo l’ennesima pezza (di qualità) alle falle del sistema, comportandosi come sempre da professionista.

Ma è il caso che si inizi a parlare seriamente meno di trading e di finanza e più di TRAINING ed investimenti sull’operativo (personale e macchine), perché il karma come si è visto non fa sconti a nessuno.

Questa mattina gli schermi a Milano ACC erano NERI, quasi il karma ne avesse fatto contemporaneamente una questione di nome e di colore!

Indietro